PASSEGGIATE A LEVANTE 5 Terre Alluvione 2011 – A Vernazza torneranno le barche sulle acque limpide del porticciolo, Riomaggiore tornerà a rivivere con i suoi colori… e a Monterosso le luci torneranno a splendere…

 

SITE        PUBLICATIONS

Advertisements

Ciao Pierleone

Non ho fatto a tempo a portarti il mio libro, Passeggiate a Levante, appena uscito da pochi giorni, dove ho scritto nei ringraziamenti:

“Un grazie particolare va agli scrittori e storici … Pierleone Massajoli … che con i loro scritti e le loro foto mi hanno fatto conoscere, apprezzare e appassionare a molti dei posti che ho visitato, descritto e fotografato.”

Anche se tu preferivi il Ponente Ligure, e amavi soprattutto quello Brigasco, so che ti sarebbe piaciuto.

Ciao Pierleone

10   2011   †


Con lui se ne va non solo un grande amico della gente Brigasca
ma anche un grande della cultura ligure, italiana ed europea.
E’ stato un piacere conoscerlo ed un onore collaborare con lui per tanti anni alla rivista R Ni d’Aigura.



STEVE JOBS HAS GONE – STEVE JOBS SE N’È ANDATO

STEVE JOBS HAS GONE
Although I am not a 100% convinced Apple fan, even if I possess also a Mac, I remain a win geek but I also shared with him, as many of my generation (Who docet) quite a while ago, the dreams of “Stay Hungry. Be Foolish” the famous phrase at the Stanford Univeristy in 2005. These words where from the Whole Earth Catalog, as he said, which afascinated him and I also bought in the 70’/80′ (and here is the cover of my volume) when I lived in England and where they used to write, well in advance of thir times, of alternative energies, sun energy, biogas, etc etc…
Being from the Leonardo da Vinci country I can say that this is the most appropriate definition of him.
Hi Steve, we will surely miss you.
STEVE JOBS SE NÉ ANDATO
Sebbene non sia un Apple fan convinto, anche se ho pure un mac ma rimango uno smanettone win, ho comunque condiviso con lui, come molti della mia generazione (Who docet) e un po’ di tempo fa, i sogni di “Stay Hungry. Be Foolish” la famosa frase citata alla Stanford University nel 2005. Questo motto è ripreso, come da lui dichiarato, dal Whole Earth Catalog che lo aveva affascinato per i suoi contenuti. Come me che lo acquistai (e qui cè la copertina del mio volume), quando vivevo in Inghilterra e nel quale già si parlava, molto in anticipo sui tempi, di energie alternative, biogas, eolico, riciclo etc etc…
Essendo del paese di Leonardo da Vinci posso dire che la definizione di “Leonardo del nostro secolo” è più che giustificata.
Ciao Steve, ci mancherai.

Create a free website or blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: