PASSEGGIATE A LEVANTE Case Lovara tra Levanto e Monterosso alle porte delle Cinque Terre

Case Lovara è una piccola frazione lungo l’escursione che da Levanto porta a Monterosso. Alle porte delle Cinque Terre. Sicuramente, a mio parere, uno dei percorsi più belli e interessanti tra le Passeggiate a Levante.
In una delle case, tra quelle abbandonate da molti anni, c’era un proprietario che organizzava un semplice punto di ristoro, in estate, con la possibilità di consumare, seduti su tavoli e panche in legno, acqua e limone rinfrescante e qualche bicchierino di vino o sciaccetrà. Offriva anche riparo in caso di pioggia, temporali e altre necessità nel lungo tratto – a un’ora di distanza circa in entrambe le direzioni – in mezzo ai boschi e alla macchia mediterranea spesso non molto distante dal mare.
Tutta l’area è stata donata al FAI (Fondo Ambiente Italiano), insieme a molti dei terreni circostanti, ed é stata oggetto in questi giorni di un accordo di recupero a livello regionale che dovrebbe portare beneficio con possibilità di sviluppo agrorurale ecocompatibile tra i molti terrazzamenti, parzialmente coltivati a vite e ulivo, perchè il luogo ancora quasi “selvaggio” fino alla Punta del Mesco sopra Monterosso e’ l’ideale per chi volesse “vivere” e “integrarsi” in un ambiente di rara bellezza.

CASE LOVARA Luogo Abbandonato lungo la "Passeggiata a Levante" LEVANTO-MONTEROSSO

CASE LOVARA Luogo Abbandonato lungo la "Passeggiata a Levante" LEVANTO-MONTEROSSO

CASE LOVARA Luogo Abbandonato lungo la "Passeggiata a Levante" LEVANTO-MONTEROSSO

CASE LOVARA Luogo Abbandonato lungo la "Passeggiata a Levante" LEVANTO-MONTEROSSO

CASE LOVARA Luogo Abbandonato lungo la "Passeggiata a Levante" LEVANTO-MONTEROSSO

CASE LOVARA Luogo Abbandonato lungo la "Passeggiata a Levante" LEVANTO-MONTEROSSO

Case Lovara is a small village along the hike from Monterosso to Levanto. At the gateway to the Cinque Terre. Certainly, in my opinion, one of the most beautiful and interesting path of Eastern Liguria.
In one of the houses, among those abandoned for many years, there was an owner who organized a simple refreshment in the summer, with the possibility of eating, sitting on tables and wooden benches, water and lemon juice and a few glasses of refreshing wine or sciacchetrà. Also offered shelter in case of rain, thunderstorms and other needs during the long stretch – about an hour away in either direction – in the woods often not far from the sea.
The whole area was donated to the FAI (Italian Environment Fund), along with many of the surrounding land, and has been the subject of an agreement, in these days, of recovery at regional level for which it therel will be the possibility of developing an environmentally safe agricultural among the many terraces, partially cultivated with olives and vineyards, because the place has an almost “wild” scenery up to Punta del Mesco above Monterosso and ‘ideal place” for those who want to “live” and “integrate” in an environment of rare beauty.

more on

>   SITEPUBLICATIONS

I LUOGHI del CUORE del FAI – Il MULINO di NEIRONE

Il mulino (di proprietà privata ma in mancanza di fondi per il recupero della parte storica che il proprietario vorrebbe attuare ) potrebbe essere restaurato. E’ lungo il passaggio dell’importante IItinerario dei Feudi Fliscani ed è rimasto l’unico (in discrete condizioni) dei molti in queste antiche valli con le tramogge ancora in buono stato a testimonianza dell’importanza dei mulini in queste contrade e dell’operosità delle genti di queste terre.

PHOTOGALLERY     PHOTOSITE     SITE     PORTFOLIO     BOOKS