Luoghi (ex) Abbandonati PALASPORT DI GENOVA 4 – (ex) ABANDONED PLACES GENOA PALASPORT 4

Luoghi (ex) Abbandonati Palasport di Genova Fiera di Genova dove suonarono i Beatles… ed oggi in corso di ristrutturazione 4 - ex Abandoned Places Genoa Palasport where the Beatles played… and nowadays under renewal works 4...
Luoghi (ex) Abbandonati Palasport di Genova Fiera di Genova dove suonarono i Beatles… ed oggi in corso di ristrutturazione 4 – ex Abandoned Places Genoa Palasport where the Beatles played… and nowadays under renewal works 4…

Luoghi (ex) Abbandonati PALASPORT DI GENOVA 3 – (ex) ABANDONED PLACES GENOA PALASPORT 3

CAPTION: Luoghi (ex) Abbandonati Palasport di Genova Fiera di Genova dove suonarono i Beatles… ed oggi in corso di ristrutturazione - ex Abandoned Places Genoa Palasport where the Beatles played… and nowadays under renewal works...

Luoghi (ex) Abbandonati PALASPORT DI GENOVA 2 – (ex) ABANDONED PLACES GENOA PALASPORT 2

Luoghi (ex) Abbandonati Palasport di Genova Fiera di Genova dove suonarono i Beatles… ed oggi in corso di ristrutturazione - ex Abandoned Places Genoa Palasport where the Beatles played… and nowadays under renewal works...
Luoghi (ex) Abbandonati Palasport di Genova Fiera di Genova dove suonarono i Beatles… ed oggi in corso di ristrutturazione – ex Abandoned Places Genoa Palasport where the Beatles played… and nowadays under renewal works…

Luoghi (ex) Abbandonati PALASPORT DI GENOVA 1 – (ex) ABANDONED PLACES GENOA PALASPORT 1

Luoghi (ex) Abbandonati Palasport di Genova Fiera di Genova dove suonarono i Beatles... - ex Abandoned Places Genoa Palasport where the Beatles played...
Luoghi (ex) Abbandonati Palasport di Genova Fiera di Genova dove suonarono i Beatles… – ex Abandoned Places Genoa Palasport where the Beatles played…

Luoghi Abbandonati Abandoned Places (ex?): La DISCOTECA DOMINA di Toirano by Enrico Pelos

Fotografie Video Fotoelaborazioni Testi: Enrico Pelos http://www.enricopelos.it
Editing Assembling Filmato: Enrico Pelos
Music: “DOMINA (The Abandoned Discotheque)”
Sound Design Created and Performed by Enrico Pelos
Voce Maschile Narrante: Enrico Pelos
Voce Femminile Narrante:Rita Tunes
Direction: by Enrico Pelos http://www.enricopelos.it

Uno dei ‘Luoghi Abbandonati’ più affascinanti che ho visitato è stata la discoteca Domina sopra Toirano. Il nome fa onore al luogo poiché il maestoso scenario nel quale è immersa domina la Val Varatella fino al mare. Sorta sulle “ceneri” di un ristorante abbandonato realizzato nel 1970, è costruita su 4 piani ed aveva 2 piste da ballo all’interno ed una all’esterno. Buona lettura e buona visione.
In questo periodo di giornate che erano un tempo le feste più importanti dell’anno e che adesso sono soprattutto di “clausura”, più o meno forzata dalle varie ondate pandemiche, in molti siamo “costretti” ad uscire solo lo stretto necessario, per lavoro, per necessità alimentari, per motivi sanitari extra covid… o altro più o meno indispensabile. Ecco che allora, invece di rattristarci e deprimerci, pur nella consapevolezza che forse non è che si ci sia molto da festeggiare se in Italia ad oggi sono sempre tante le vittime di Covid-19, in queste giornate che sono anche d’inizio inverno e non si può andare nei luoghi di vacanza, ci possono venire in aiuto i reportage del tipo “Viaggio intorno alla mia camera” come nel romanzo di Xavier de Maistre che nel marzo del 1974 fu costretto a restare chiuso per 42 giorni in una stanza.
Ed allora vi porto a fare un “viaggio” in un bel posto dell’immediato entroterra della Riviera di Ponente e precisamente alla discoteca abbandonata Domina di Toirano. Essa è poco distante da una delle frazioni della località conosciuta soprattutto per le sue famose grotte, ovvero in quella di Carpe, sulla strada che da Toirano porta su verso il Giogo prima, verso Bardineto e Calizzano poi e da qui in Piemonte. Una strada piena di curve e tornanti ben conosciuta dai molti motociclisti che la percorrono con particolare interesse e velocità (talvolta poco curanti delle linee di mezzeria…) per un week-end o vacanze dai monti al mare e viceversa.
Questa della discoteca Domina è una storia controversa. C’è chi la amava, anche solo per un drink visto lo splendido scenario nel quale era immersa, e chi la odiava, come molti degli abitanti delle zone vicine per i problemi di ordine pubblico che ebbe spesso ad affrontare. Il Domina però non è stata semplicemente una discoteca, ma per molti aspetti è stato un fenomeno culturale del suo tempo, pur con gli annessi e connessi in senso positivo e/o negativo.
La discoteca si chiamava inizialmente “Nanga”, poi si chiamò Domina e nel 2002 cambiò ulteriormente gestione passando sotto la direzionhe dell’Horus di Albenga. Nel 2007 il locale venne chiuso definitivamente. Il nome successivo Domina fu particolarmente azzeccato e non avrebbe potuto essere più incisivo data l’invidiabile vista spettacolare che dalla terrazza, o da altri punti nei pressi, permette di osservare i monti circostanti giù fino il mare ed alle città di Pietra Ligure, Loano Borghetto, Albenga, la mitica isola Gallinara
Fu proprio nel 1994 che la piccola località dell’entroterra del Ponente Ligure diventò la meta preferita degli amanti delle musica della notte. La costruzione venne realizzata a seguito della ristrutturazione di un ristorante allora esistente ed è ancora composta da 4 piani ed aveva un bel bar con paninoteca. Due erano le sale coperte ed all’esterno funzionavano a pieno ritmo, una piscina ed una pista in mezzo ai monti da far invidia ai tanti locali blasonati della costa. C’erano curati percorsi in mezzo al verde, scalette tra la macchia mediterranea, statue in stile pseudo-neoclassico. C’erano alberi di diverse specie tra i quali alcuni imponenti cipressi, che contornavano il belvedere.
Lo stare in piedi sulla terrazza o sul belvedere mi ha sempre fatto venire in mente i famosi versi di un immaginario cavaliere che alla curva si fermava, scendeva e dopo i passi di avvicinamento così diceva: “Da qui messere si domina la valle”, come cantava appunto il famoso gruppo rock progressive Banco del Mutuo Soccorso, anche se come genere musicale erano di qualche anno prima del genere della Domina…
Essa era anche conosciuta come “La discoteca sulla collina” o “La discoteca sulla montagna” e, specialmente a Pasqua, era affollatissima. Molti frequentatori venivano da Genova ed anche da località più lontane della Liguria, visto il famoso e spettacolare scenario del monti del circondario. Il successo ad un certo punto fu tale che venivano organizzati pullman da località anche da fuori Liguria e da varie parti d’Italia, vista anche la grande possibilità di parcheggio e senza problemi di rumore in quanto isolata e distante dalla più vicina frazione di Carpe di cui faceva parte.
Arrivavano anche gruppi in treno che scendevano alla stazione di Loano per poi proseguire in autobus. Altri viaggiavano su navette affollatissime da Torino, Milano e Genova. Molti partivano poi a piedi dalla stazione, risalendo la collina anche dai vicini paesi marittimi. Episodi perticolarissimi ed eccezionali per un locale di questo tipo, ma grande era il desiderio di arrivare in questo posto “unico” non foss’altro per il piacere di poter dire “Io c’ero”.
Nella discoteca Domina si avvicendarono alcuni tra i migliori dj dell’epoca con i loro mix di musiche, in prevalenza elettroniche, techno, trance, hardstyle, house, progressive. Furono ospiti delle serate vocalist e dj come Mario Più, Joe T Vannelli, Roberto Francesconi, Maurizio Benedetta, Zenith, Bruno Power, Tatanka e numerosi ospiti stranieri.
Si cominciava con la musica dal sabato pomeriggio e si andava avanti per 24 ore consecutive. L’idea conduttrice del locale era quella di ballare il più possibile in un ambiente di amicizia e fratellanza con gli altri frequentatori del locale, anche grazie agli inviti ed alle parole dei dj che incitavano il pubblico a sentirsi dei frequentatori particolari, diversi dagli schemi delle altre discoteche ovvero diversi dai “fighetti”, i “figli di papà” che con le auto di grossa cilindrata frequentavano solo i locali con la musica commerciale, imposta dalle varie etichette discografiche, ed accusati di “non ballare per non sudare”.
Eppure ci fu un tempo che quando gli altri locali chiudevano come ad esempio alle prime ore dell’alba e quindi i locali tutti giù in riviera come Le Vele, La Capannina, La Suerte erano chiusi, il “popolo della notte” si spostava lassù sulla montagna, lassù al Domina, e non era un sabato notte come tanti altri per la gente che ballava nel bell’anfiteatro naturale. Era considerata al tempo dagli esperti del settore la più bella location musicale del Nord Italia ed il tempio della musica tekno.
Purtroppo, come spesso succede in questi casi, oltre agli amanti della musica arrivarono anche manifestazioni più o meno autorizzate con eccessi dovuti a risse e circolazione di sostanze improprie di varia natura. All’indomani delle serate/nottate non era difficile vedere ragazzi che raggiungevano a piedi la costa di Borghetto o di Loano con schiamazzi e disturbi vari per gli abitanti delle frazioni vicine. Purtroppo la strada per Carpe aveva spesso macchine danneggiate e persone che stavano male. Peccato perchè nello stesso periodo molte famose discoteche del Nord Europa, come ad esempio il Paradiso di Amsterdam dove sono stato, avevano lo stesso pubblico ma non le stesse problematiche. Li tutto si svolgeva tranquillamente mentre al Domina veniva spesso chiamata la polizia che scortava e diffidava molti dei frequentatori che, come negli stadi, saccheggiavano il bar con minacce ed altri comportamenti.
Questi ed altri motivi portarono le autorità a revocare una prima volta la licenza nel 2002. Nel 2003 il locale fu interessato da una nuova gestione ma anche in questo caso il periodo di esercizio in modo “normale” ebbe la durata di un anno circa.
Negli anni seguenti seguirono periodi di abbandono – usata per molto tempo anche come discarica abusiva, fu anche segnalata anche dai rapporti del WWF di Savona – o di recupero con tentativi di messa all’asta dell’immobile. Sembrava, ad esempio, che nel 2014 si fosse vicini alla trasformazione e ristrutturazione del complesso in una casa di riposo. Nel frattempo il degrado e l’incuria si impossessarono della struttura. Inizialmente furono solo di interventi di writers vari che, data la tipologia del luogo e della posizione, si sentirono ispirati per composizioni varie più o meno artistiche, ma in seguito ci furono atti vandalici ed anche furti volti a portare via infissi quali ringhiere, corrimano, parapetti etc… rendendo la struttura anche molto pericolosa per persone che non avessero percorso le sue scale ed i suoi locali con particolare attenzione.
Situazioni simili di abbandono sono successe anche ad altri locali famosi delle zone vicine del Ponente anche se con diverse destinazioni o utilizzo d’uso nel corso degli anni. Si possono citare ad esempio la mitica Capannina di Alassio, chiusa nel 2009, lo Sporting Club di Finale, i bei giardini con le diverse piste di Ai Pozzi di Loano oggi trasformato in residence turistico alberghiero, l’Astral poi Rajah di Pietra Ligure diventata poi birreria e spaghetteria… ed altre. C’è stato qualche amante di quei tempi che l’ha fatta rivivere sulle pagine di Second Life, il famoso mondo virtuale elettronico digitale della piattaforma informatica che trova applicazione nei campi della creatività virtuale ricreando anche luoghi e musica non più esistenti nel mondo reale.
Si sono quindi susseguite altre aste di vendita: nel 2015 venivano richiesti come importo base 390.000€ circa, poi nel 2016 la richiesta si abbassò ulteriormente a 170.000€ sebbene Le stime iniziali fossero partite da circa mezzo milione di euro, ma la crisi del mercato immobiliare ha colpito tutti i settori.
In tempi recenti è stata infine acquistata ed i cartelli indicanti Proprietà Privata, posizionati in diverse parti della struttura, hanno appunto lo scopo di attestarne il nuovo cambio di destinazione. C’è l’intenzione di attuare un progetto di recupero a fini sportivi ma non solo, da parte di un noto personaggio del mondo dello sport e dello spettacolo della zona. Chi è di queste parti ha già capito a chi mi riferisco, se le voci che mi hanno informato sono fondate.
Tutta la zona dei monti intorno alla discoteca riveste anche un particolare interesse escursionistico, perchè da qui scende al mare, ma volendo si sale anche ad esempio al Giogo di Toirano sull’Alta Via dei Monti Liguri dove la vista spazia sul monte Carmo di Loano e molti altri monti.
Interessanti Passeggiate a Ponente sono poi il percorso escursionistico come il “Sentiero dei Daini” che aggira tutta la bastionata meridionale del Monte Varatella, con alcuni tratti di tipo alpinistico da percorrere con attenzione o come quello che si può raggiungere anche da dal tristemente famoso Ponte del Salto del Lupo che costeggia una parete rocciosa, si inoltra in una pietraia, per proseguire in altri tratti impegnativi fino ad arrivare proprio al bel paesaggio che si vede di fronte alla discoteca, ovvero l’antichissima chiesa di San Pietro ai Monti raggiungibile anche dal Giogo di Toirano o da Boissano.
Ci sono poi anche il “Sentiero Natura Rio della Valle“, diverse grotte come quella della valle della Giara, meta di speleologi esperti. Poco sotto troviamo le cave abbandonate con le belle pitture rupestri dell’amico Mario Nebiolo che, seppure sbiadite dal tempo, si fanno ancora intravedere tra le balze e le fasce del monte sovrastante.
E’ questa la storia di questo luogo ed il periodo nel quale ho scattato la maggioranza delle foto presenti in questa photo-gallery. L’edificio e l’ambiente circostante rimangono splendidi ed originali esempi, seppur nella loro decadenza e vandalizzazione, di un tempo che fu. Un muto testimone della memoria di serate che non torneranno più. Rimane però, a consolazione di coloro che frequentarono gli ambienti ed i luoghi del “locale sopra la montagna”, lo scenario affascinante della natura circostante che non è cambiato e rimane immutato con i suoi sentieri, le sue albe ed i suoi tramonti.
Ai fan delle discoteca DOMINA e ai miei followers dei Luoghi abbandonati suggerisco la lettura dell’articolo completo con molte foto pubblicato sul Blog di Trucioli.it

ARGENTINA Poesie a mia Madre

Passeggiate a Levante della Liguria FORTI DI GENOVA III…

Itinerari fotografici… tra i forti di Genova…

1 Passeggiate a Levante della Liguria #9 Percorrere i sentieri di monte per arrivare all’imponente forte di Monteratti che dai suoi 560 s.l.m. domina molti accessi alla città di Genova… edificato tra il 1831 e il 1842 dal Governo Sabaudo fu un tempo prigione e magazzino ed oggi è uno dei luoghi abbandonati più grandi del territorio e meta di trekking da varie località…
2 Passeggiate a Levante della Liguria #9 Il Forte Diamante sul monte omonimo (667 s.l.m.) è forse il più bello da raggiungere, tra quelli nelle immediate vicinanze di Genova (in realtà il forte è nel comune di Sant’Olcese), sulla panoramica ma ripida serpentina dal sentiero che parte dal Righi, (passa da queste parti la RigAntoCa con i suoi runners…) o dalla salita di Trensaco (anche con il trenino di Casella) o ancora dal sentiero AQ1 dell’Acquedotto Storico Genovese… Esso fu eretto tra il 1756 e il 1758 a difesa dell città insieme ai forti Fratello Maggiore, Fratello Minore, Puin, e Sperone… Fu da queste parti che venne ferito ad una gamba il poeta e capitano Ugo Foscolo negli scontri tra austriaci e francesi nel 1800…
3 Passeggiate a Levante della Liguria #9 Percorrere i sentieri di monte per arrivare alla torre abbandonata di Granarolo… antico borgo contadino e, un tempo, luogo di villeggiatura di genovesi benestanti…

Slideshow https://youtu.be/Rbn_L0_CaAU
http://www.enricopelos.it
http://www.passeggiatealevante.it
http://www.bluedizioni.it/index.php?option=com_content&view=article&id=476:passeggiate-a-levante&catid=51:titoli
http://www.enricopelos.it
Portfolio https://bit.ly/3rJmztC
Collections https://bit.ly/3cJITiI
Digital Art https://enrico-pelos.pixels.com/collections/digital+arts

Passeggiate a Levante della Liguria FORTI DI GENOVA I E CASTELLI…

Itinerari… tra i forti di Genova… i suoi castelli…

1 Il Forte Diamante sul monte omonimo (667 s.l.m.) è forse il più bello da raggiungere, tra quelli nelle immediate vicinanze di Genova (in realtà il forte è nel comune di Sant’Olcese), sulla panoramica ma ripida serpentina dal sentiero che parte dal Righi, (passa da queste parti la RigAntoCa con i suoi runners…) o dalla salita di Trensaco (anche con il trenino di Casella) o ancora dal sentiero AQ1 dell’Acquedotto Storico Genovese… Esso fu eretto tra il 1756 e il 1758 a difesa dell città insieme ai forti Fratello Maggiore, Fratello Minore, Puin, e Sperone… Fu da queste parti che venne ferito ad una gamba il poeta e capitano Ugo Foscolo negli scontri tra austriaci e francesi nel 1800…
2 Percorrere i sentieri di monte per arrivare al Forte Geremia (806 m s.l.m.) sull’omonimo Bric a Masone lungo l’Alta Via dei Monti Liguri… Esso fu una fortezza militare del XIX secolo…
3 Percorrere i sentieri di monte per arrivare all’impervio quanto singolare e affascinate Castello della Pietra di Vobbia… nel Parco naturale regionale dell’Antola è oggi inserito nella lista dei monumenti nazionali italiani…

Slideshow https://youtu.be/Rbn_L0_CaAU
http://www.enricopelos.it
http://www.passeggiatealevante.it
http://www.bluedizioni.it/index.php?option=com_content&view=article&id=476:passeggiate-a-levante&catid=51:titoli
http://www.enricopelos.it
Portfolio https://bit.ly/3rJmztC
Collections https://bit.ly/3cJITiI
Digital Art https://enrico-pelos.pixels.com/collections/digital+arts

Passeggiate a Levante PERCORRERE I SENTIERI SUI MONTI III Lungo l’Alta Via dei Monti Liguri…

Fotografie dai monti e dai percorsi dei monti… dell’Alta Via dei Monti Liguri…

Passeggiata a Levante della Liguria #26 Dai monti lungo l’Alta Via Dei Monti Liguri… tra Pra Riondo e il Passo del Faiallo con i posti tappa… i rifugi…
Passeggiata a Levante della Liguria #2 Dai Paesi appoggiati alle loro montagne… il Paese di Amborzasco e sullo sfondo i monti Penna e Pennino innevati… nel Parco dell’Aveto… al tramonto…
Passeggiata A Levante Della Liguria #9 Dai Monti Lungo L’Alta Via dei Monti Liguri… con i Forti di Genova come il Forte Geremia… al tramonto…
Passeggiata a Levante della Liguria #28 Dai Monti Lungo L’Alta Via dei Monti Liguri… il laghetto al Passo del Bocco… al tramonto…
Passeggiata a Levante della Liguria #21 I Monti Lungo L’Alta Via dei Monti Liguri… dal Rifugio Margherita sopra Rapallo…

Slideshow https://youtu.be/Rbn_L0_CaAU
http://www.enricopelos.it
http://www.passeggiatealevante.it
http://www.bluedizioni.it/index.php?option=com_content&view=article&id=476:passeggiate-a-levante&catid=51:titoli
http://www.enricopelos.it
Portfolio https://bit.ly/3rJmztC
Collections https://bit.ly/3cJITiI
Digital Art https://enrico-pelos.pixels.com/collections/digital+arts

Passeggiate a Levante PERCORRERE I SENTIERI SUI MONTI II…

Panorami sui monti e dai percorsi dei monti…

Passeggiata #06… attraversando guadi sui percorsi… qui stiamo percorrendo l’Anello della Val Gargassa nei pressi di Rossiglione…
Passeggiata #25… momenti di avventura nei pressi del Prato della Cipolla in Val d’Aveto sull’itinerario che porta al monte Monte Bue (1775 m) e al Monte Maggiorasca (1804m la vetta più alta del levante Ligure) sui monti sopra Santo Stefano d’Aveto nel Parco dell’Aveto…
Passeggiata #25… momenti di sport… lungo l’ISC l’Itinerario Storico Colombiano che porta dalla Val Fontanabuona al porto di Quinto a Genova… lungo il percorso degli avi di Cristoforo Colombo…
Passeggiata #22… momenti di sport… in uno degli itinerari sulla Vie dei Forti di Genova e della Muraglia Genovese…

Slideshow https://youtu.be/Rbn_L0_CaAU
http://www.enricopelos.it
http://www.passeggiatealevante.it
http://www.bluedizioni.it/index.php?option=com_content&view=article&id=476:passeggiate-a-levante&catid=51:titoli
http://www.enricopelos.it
Portfolio https://bit.ly/3rJmztC
Collections https://bit.ly/3cJITiI
Digital Art https://enrico-pelos.pixels.com/collections/digital+arts
Vuoi delle foto per la tua casa? https://bit.ly/3sPcSLC
Vuoi dei photo-paintings per la tua casa? https://bit.ly/3drukzj

Passeggiate al Ponente LE CARTOLINE DI RAINER KRIESTER A GIOVANNI MERIANA pubblicate da Enrico Pelos (2008)

 
Lo scrittore Giovanni Meriana, grande conoscitore della terra di Liguria, delle sue storie e delle sue genti, non ha bisogno di presentazioni e lascio ai lettori e navigatori l’eventuale ricerca approfondita sul web. Rainer Kriester (Plauen, 12 giugno 1935 – Vendone, 14 maggio 2002) è stato invece un grande scultore nonché professore a Berlino. Aveva scelto una collina circondata dai monti di Liguria il docente e scultore tedesco, nato nella Germania Est. Egli era considerato un maestro della scultura contemporanea, le sue opere: dalle drammatiche sculture in bronzo e marmo rappresentazioni di teste o figure virili ai totem, ai calendari preistorici o alle “porte” sono esposte in tutto il mondo ed è diventato famoso in tutto il mondo anche per le sue grandi opere con la Pietra del Finale. Ebbe il piacere e l’onore di fare anche una sua mostra al palazzo Ducale di Genova (4 settembre – 24 ottobre 1999).
 
 
Io ebbi il piacere di conoscere le sue statue e lui al lavoro un giorno che mi accingevo per la prima volta ad affrontare la salita al monte Castellermo per fotografare, di fronte e dall’alto, il paese abbandonato (allora) di Colletta di Castelbianco. Grande fu la sorpresa allorquando, dopo una delle tante curve che contornano la strada panoramica che porta a Vendone ed alla collina di Castellaro, vidi alte ed imponenti delle grandi “pietre”. Alcune erano proprio dei monoliti grezzi posati su un grande prato su una collina. Altre mi fecero pensare alle grandi statue dell’Isola di Pasqua. Altre ancora mi ricordavano alcune forme delle terre dei nativi delle praterie dell’Arizona o dello Utah. Mi fermai e scesi per vedere di cosa si trattava. Che le pietre fossero messe li da qualche artista straniero (dietro queste “cose strane” in Liguria spesso c’è un artista inglese o tedesco…). Guardai verso il sole per cercare di capire se una qualche forma di raggio solare avesse potuto disegnare delle ombre particolari come quando anni prima, quando vivevo e lavoravo in Inghilterra, facemmo il viaggio vedere di persona la “mitica” Stonehenge. Che stesse creando anche in terra di Liguria una piccola cerchia di monoliti come quella vista nell’affascinante terra di Salisbury Plain? Notai un signore che con grande energia lavorava intorno a queste statue e chiesi se potevo fare qualche foto. Avutone il permesso inquadrai e scattai. Non volevo disturbare oltre, ringrazia e salutai anche perchè mi aspettava una bella camminata di qualche ora per arrivare sulla cima del monte Peso Grande (altro nome del monte Castellermo). Solo più tardi seppi con chi avevo avuto il piacere di parlare vedere all’opera.
 
 
Quando mi trovai a collaborare per la rivista Liguri.net per la quale avevo in cura il design e la messa online del portale portappennini.it ebbi il piacere di conoscere lo scrittore Giovanni Meriana del quale avevo letto molti testi ed anzi molte gite, passeggiate ed escursioni fotografiche in Liguria avevano tratto ispirazione ed informazioni da diverse pagine e fotografie dei suoi libri. Un giorno Meriana mi consegnò le Cartoline da pubblicarsi in una qualche forma sul portale web della rivista e quindi oltre a preparare delle pagine dedicate con i testi e le foto decisi di preparare anche una presentazione che oggi può essere vista anche sotto forma di filmato (colgo l’occasione per ringraziare Giovanni Meriana per la sua fiducia e amicizia). Kriester viveva e lavorarava, per lunghi periodi, in Liguria già dal 1982 ed ormai si sentiva quasi adottato. “Lavorando” la pietra di Finale ha fatto conoscere in tutto il mondo questa piccola frazione del Ponente Ligure: Castellaro di Vendone, che a sua volta lo onorò come “cittadino onorario” nel 1999. E lo scultore riposa ora proprio nel piccolo cimitero di questa località, a due passi dalla parrocchiale ed ha una bella vista sui suoi monoliti bianchi realizzati in 30 anni di lavoro. Ed oggi alle pendici del Castellermo, in mezzo ai vigneti e agli olivi, esiste un tempio a cielo aperto con statue e megaliti che ricordano gli antichi culti dei liguri.
 
 
Le sue opere osservano maestose il paesaggio cercando di passare, inutilmente, inosservate tra le fasce con in lontananza il mare e la Piana di Albenga La moglie Cristiane, che ebbi il piacere di conoscere, fu (Cristiane Dass Kriester Meyer è mancata a Berlino nel 2020) modella, scrittrice, giornalista ed esperta d’arte e curò la memoria del marito e delle sue opere con eventi ed iniziative sulla collina con l’antica torre saracena di Castellaro. Il compito di portare avanti la conoscenza del Parco delle sculture è ora affidato all’esperto d’arte Jean Marc Beyer con il quale si sposò in seguito. Prendetevi un po’ di tempo, rilassatevi e leggete con la musica di sottofondo per relax e mindfulness perche i testi e le foto sono qualcosa di unico e la bellezza delle parole di un importante scrittore ben si accompagnano alla potenza delle creazioni del grande scultore che fu Rainer Kriester.
 
#lamialiguria #montecastellermo #vendone #rainerkriester #giovannimeriana #christianekriester #cartoline #scultore #scrittore #amici #amicizia #vendone #castellaro #collettadicastelbianco #castelbianco #colletta #pesogrande #parcodellesculture #albenga, genova, liguria, ferruccio sansa, palazzo ducale #villa croce #berlino #isoladipasqua #stonehenge #pietradelfinale #jeanmarcbeyer #segno del sole
http://www.enricopelos.it
http://www.passeggiatealevante.it
http://www.luoghiabbandonati.it
http://www.staglieno.it
http://www.lulu.com/spotlight/enricopelos
http://www.bluedizioni.it/index.php?option=com_content&view=article&id=476:passeggiate-a-levante&catid=51:titoli
Paesaggio Fotografico Di Liguria (eBook) https://www.lulu.com/en/en/shop/enrico-pelos/paesaggio-fotografico-di-liguria/ebook/product-1v97q2p6.html (fai link al titolo
Liguria Landscape Photography (eBook) https://www.lulu.com/en/en/shop/enrico-pelos/liguria-landscape-photography/ebook/product-1qn8jqee.html
Paesaggio Fotografico Di Liguria (Paper) https://www.lulu.com/en/en/shop/enrico-pelos/paesaggio-fotografico-di-liguria/hardcover/product-1845jwzk.html
Liguria Landscape Photography (Paper) https://www.lulu.com/en/en/shop/enrico-pelos/liguria-landscape-photography/hardcover/product-1nv9rrem.html

Luoghi Abbandonati… ORATORIO DI SAN ROCCO LUNGO L’ACQUEDOTTO STORICO DI GENOVA

L’oratorio di San Rocco, la cui data di costruzione risale al lontano 1642, è oggi un luogo abbandonato ed in rovina lungo la bella passeggiata dell’Acquedotto Storico di Genova che attraversa la Val Bisagno di Genova.

Forse si potrebbe fermare il degrado se si riuscisse a farlo entrare in una delle posizioni importanti delle attività del FAI dei Luoghi del Cuore se votato da tutti i fan dell’Acquedotto.
Per votare andare a questo link

Acquedotto Storico di Genova L’antica “strada dell’acqua” che provvedeva al fabbisogno idrico della citta’ di Genova e il suo porto con un lungo canale dove lÕacqua scorreva a pelo libero, lungo tutta la valle del Bisagno con alcuni dei ponti dell’Acquedotto Storico di Genova costruiti in epoche diverse – The ancient “Water route” which supplied the water to the town of Genoa and its harbour with a long duct all along the Bisagno valley with some of the water bridges along the Genoa Historical Acqueduct built in different ages…

Genova… skyline…

…Il panorama di Genova è andato cambiando negli ultimi anni…

sito

GIAN PAOLO ROSMINO DIVO DEL MUTO il Video Slideshow

(se non va sopra andare su video sotto – if it is not working properly go to video underneath)
A pochi giorni dall’anniversario della nascita di un grande attore del 1900 Gian Paolo Rosmino, nato a Torino il 2 luglio 1888, il racconto della storia della sua carriera, ma non solo, attraverso le molte fotografie dell’archivio della figlia Gigliola Rosmino. Buona lettura e buona visione.
Un pomeriggio d’autunno. una visita ad una parente… Quel giorno Gigliola raccontandomi un fatto del suo passato mi disse che aveva delle foto di suo padre, attore e regista, e… l’album era di quelli che si usavano al tempo che non c’era internet, in pelle e rilegato con lacciuoli, le pagine di pergamena, erano inframezzate da sottili veline. Le foto si lasciavano sfogliare con piacere, erano foto molto belle, non solo come soggetto ma anche dal punto di vista fotografico e della stampa. Alcune di queste foto ritraevano alcuni volti conosciuti o molto famosi anche a livello internazionale.
L’attore oggetto della storia di questo libro, è Gian Paolo Rosmino. La mamma è Ernestina Rosmino in arte Suzanne Fabre una delle dive degli anni ‘20/’30… ed anche sua compagna nella vita.
Un grande attore che aveva fatto quasi 100 film! Chi era questo attore nato a Torino che aveva deciso di venire a finire i suoi giorni in riva al mare?
Un attore di un grande periodo della storia del nostro Novecento torna in vita grazie anche all’archivio fotografico della figlia.
Gian Paolo Rosmino (Torino 1888 – Rapallo 1982), fu uno degli attori più interessanti della sua epoca. Ha recitato e/o diretto alcune delle attrici e dive più importanti dei suoi anni: Lyda Borelli, Susanne Fabre, Italia Almirante Manzini, Olimpia Barroero, Lydia Quaranta Elena Makowska, e in tempi più recenti Gina Lollobrigida, Rossana Podesta’, Sylva Koscina…
Video di Enrico Pelos https://www.enricopelos.it enricopelos@alice.it
2020 © EnricoPelos.it
Per il libro :
Tutti i diritti riservati
Lulu Print https://www.lulu.com/en/en/shop/enrico-pelos/gian-paolo-rosmino-divo-del-muto/paperback/product-1wr7r4n4.html
Blurb Print https://www.blurb.com/b/10124924-gian-paolo-rosmino-divo-del-muto
A few days before the anniversary of the birth of a great 1900 actor Gian Paolo Rosmino, born in Turin on 2 July 1888, the story of his career, but not only, through the many photographs from the archive of his daughter Gigliola Rosmino. Enjoy your reading and enjoy the vision.
An autumn afternoon. A visit to a relative … That day Gigliola told me a fact of his past and that he had photos of his father… an actor and a moviemaker… and … the album was one of those used at the time when there was no internet, in leather and bound with laces, the parchment pages were interspersed with thin tissues. The photos were very beautiful and interesting, not only as a subject but also from a photographic and print point of view. Some of these photos portrayed some faces known or very famous also internationally. The actor is now (ri)discovered by the story of this book…the name was Gian Paolo Rosmino. The mother is Ernestina Rosmino aka Suzanne Fabre one of the divas of the 20s / 30s … and also her life partner.
A great actor who had made almost 100 films! Who was this Turin-born actor who decided to end his days by the sea? An actor from a great period in the history of our twentieth century came to life thanks to his daughter’s photographic archive.
Gian Paolo Rosmino (Turin 1888 – Rapallo 1982), was one of the most interesting actors of his time. He has acted and/or directed some of the most important actresses and divas of his years: Lyda Borelli, Susanne Fabre, Italia Almirante Manzini Olimpia Barroero, Lydia Quaranta, Elena Makowska, and in more recent times Gina Lollobrigida, Rossana Podesta’, Sylva Koscina…

enricopelos site

facebook

passeggiatealevante

luoghiabbandonati-abandonedplaces

staglieno.it

https://linktr.ee/enricopelos

Genova… PONTE sul Torrente POLCEVERA o PONTE MORANDI… Lavori di demolizione…

…Genova PONTE sul Torrente POLCEVERA o PONTE MORANDI… Lavori di demolizione…

sito

#pontesulpolcevera #pontemorandi #lamialiguria

https://linktr.ee/enricopelos

Genova… PONTE sul Torrente POLCEVERA o PONTE PIANO … I lavori procedono…

Lavori in corso ….
sito
#pontesulpolcevera #pontepiano #lamialiguria

PASSEGGIATE A LEVANTE Libro e slideshow di presentazione con musica dedicata

PASSEGGIATE a LEVANTE Il libro di Enrico Pelos

Passeggiate a Levante. Il libro.
Grazie all’editore Blu di Torino le molte passeggiate/escursioni/gite percorse e fotografate nella Liguria di Levante sono adesso in un bel libro.
Si tratta di una scelta di 45 itinerari, tra i molti che ho percorso, nelle province di Genova e La Spezia, e che vanno dalle semplici passeggiate per tutti ad escursioni un po’ più impegnative ma per tutte le stagioni.
Molti sono percorsi famosi ma sempre belli da (ri)scoprire: Golfo Paradiso, Portofino, Antola, Beigua, Val d’Aveto, Val Gargassa, Baia delle Favole, Cinque Terre, Golfo dei Poeti etc. nomi evocativi che meritano di essere conosciuti ed esplorati ma senza fretta, tra  il verde dei boschi e l’azzurro del mare e dei laghi. Altri itinerari, per qualcuno, potrebbero essere di nuova conoscenza. Si va dalle passeggiate/escursioni classiche come sull’Alta Via dei Monti Liguri o al monte Antola o alle 5 Terre o ai Forti di Genova ad altre forse meno conosciute come alla Cava di diaspro della Valle Lagorara o alla scoperta delle terre degli antichi Liguri in Val di Vara o al Bosco delle Fate caro al grande poeta Caproni, fino a Punta Corvo e Punta Bianca nella parte finale della Liguria o ad un itinerario molto particolare, per chi interessato, alla conoscenza del Cimitero Monumentale di Staglieno.
Il libro è corredato da molte fotografie, cartine e note tecniche ed è pensato per chi vuole andare alla scoperta di un paesaggio di particolare bellezza tra mare e monti, percorrendo itinerari tra rinomate spiagge o su promontori che offrono squarci su scogliere o che si inoltrano nell’entroterra, in zone rurali e montane attraversate da vie del sale e antiche mulattiere. Ci sono box di approfondimento che si soffermano su aspetti storici, naturalistici e artistici senza dimenticare il folklore e le tradizioni gastronomiche.
Per ulteriori informazioni e dettagli vi invito ad andare anche sul sito http://www.passeggiatealevante.it
Un augurio di piacevole lettura e di buone passeggiate.
45 itineraries among the many I have done in Eastern Liguria which varies from easily walking paths to more demanding hiking and trekkings. The book is fully illustrated with photos and enriched with reference maps and it is thought either for the tourist and the excursion traveller and trekker who wants to discover a landscape of beauty. The book accompanies the reader/walker not only to renowed beaches landscapes like 5 Terre but also to inland mount paths like in Antola, Aveto, Trebbia valleys, etc. or particular sites like Jasper Lagorara Valley, the Genoa ancient fortresses or the Staglieno Monumental Cemetery. Detailed boxes illustrate in particular natural, artistic, folk and traditional food aspects.

 

Una breve presentazione del libro con alcune delle fotografie fatte lungo le “Passeggiate a Levante”.
E’ stata anche l’occasione per iniziare a fare sperimentazioni musicali dirette imparando qualcosa sulle note … e la musica
suonando direttamente su tastiera …. dopo anni di ascolto di musiche elettroniche varie….

A brief presentation of the book with some of the photographs taken along the ” Eeastern Liguria walks”
it was also the opportunity to start making musical experimentation directly learning something about notes … and music
playing directly on a keyboard …. After years of listening to various electronic music ….

Keyboard Music Soundtrack prepared for the occasion

PASSEGGIATE A LEVANTE soundtrack composition

AUTHOR SITE    PASSEGGIATEALEVANTE     PUBLICATIONS

Gian Paolo Rosmino… CINEPASSIONI Collezionismo e Memorabilia in Mostra

MOSTRA CINEMA CINEPASSIONI

MOSTRA CINEMA CINEPASSIONI

MOSTRA CINEMA CINEPASSIONI

Grandi attrici e attori che hanno fatto la storia del cinema

 

L’INCREDIBILE HULK (e la statua antica di uno dei grandi cittadini che hanno fatto la storia di Genova)

 

I NUOVI MOSTRI (copyright Striscia la notizia) o super eroi: Dracula, Frankenstein, Il Corvo, Spyderman, Thor per citarne alcuni…

 

LA MUMMIA con il mitico Boris Karloff.

 

ANAKIN SKYWALKER, anche conosciuto come Lord Fener di Star Wars (con altra statua di uno dei personaggi della storia di Genova)

 

ELVIS PRESLEY I BLUES BROTHERS E L’AGENTE 007 All Together Now al Museo/Mostra Permanente

http://www.enricopelos.it

 

#cinepassioni #collezionismo #memorabilia #lincredibilehulk #dracula #frankenstein #il corvo, #thecrow #spyderman #thor #elvispresley #bluesbrothers #agente007 #anakinskywalker #lord fener #starwars #lamummia #boriskarloff #genova #lamialiguria #enricopelos

ALTA VIA dei MONTI LIGURI tra Pra Riondo e il Passo Del Faiallo

 

L'Alta Via dei Monti Liguri e' un trekking di 440 km circa e attraversa tutta la liguria da un lato all'altro portandoci a camminare in molti casi tra i monti con spettacolari panorami sul mare. In linea di massima la foto e' stata fatta direttamente dal percorso dell'Alta Via dei Monti Liguri o, nel caso di panorami, paesi dai quali si dipartono percorsi di varianti con soggetti e/o dettagli importanti da vedere per l'escursionista, la foto e stata fatta da crinali opposti o su sentieri da posizioni opposte o comunque lontane in modo da dare l'idea del paesaggio nel quale si cammina o si va in bici ed in molti tratti a cavallo.   --- The Ligurian Mountains High Way is a 440 km length trek which crosses the Liguria region from one side to the other one walking often between mountains and spectacular sea sceneries. In general the photo was taken directly from the Alta Via of the Ligurian Mountains or in the case of landscapes, countries from which new path branch off and / or important details to be seen for the hiker, the photo it was made by opposite mountain sides or on paths from opposite positions or at least so far as to give the idea of the landscape in which you walk or go by bike and in the many cases also with horse.

…sull’Alta Via dei Monti Liguri… lungo il percorso della tappa tra Pra Riondo e il Passo del Faiallo… camminando nella neve di non molte ore fa…


…on the Liguria Mountains High Way trek… along the itinerary from Pra Riondo and the Faiallo pass… walking on the snow not many hours ago…

 

Passeggiate a Levante PETER HOOK DEI JOY DIVISION, che uso’ foto di Staglieno nei suoi dischi, SUONERA’ A GENOVA…

joy division a staglieno

#PeterHook, bassista fondatore di #JoyDivision e New Order, suonera’ a #Genova il 12 ai #MagazzinidelCotone.
Nella copertina di #Closer …. “Love will tear us apart”  foto di #PeterSaville e #BernardPierreWolff
Insieme agli “Art of Noise” utilizzarono foto delle statue di Staglieno per copertine dei loro dischi come descritto a pagina 63 di “Passeggiate a Levante”…

www.passeggiatealevante.it
www.staglieno.it
www.enricopelos.it

Luoghi Abbandonati FORTI DI GENOVA

LUOGHI ABBANDONATI - ABANDONED PLACES http://www.luoghiabbandonati.it https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos http://www.enricopelos.it © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto

LUOGHI ABBANDONATI - ABANDONED PLACES http://www.luoghiabbandonati.it https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos http://www.enricopelos.it © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto

LUOGHI ABBANDONATI - ABANDONED PLACES http://www.luoghiabbandonati.it https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos http://www.enricopelos.it © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto

http://www.enricopelos.it

http://www.luoghiabbandonati.it

https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos

#LuoghiAbbandonati #AbandonedPlaces #EnricoPelos #Fortidigenova #ForteSperone #Genova #liguria #luoghidismessi

Luoghi Abbandonati FORTI DI GENOVA Luoghi abbandonati della Passeggiate a Levante

Una scelta di 45 itinerari, (corredati di 283 Fotografie e 45 Cartine) tra i molti che ho percorso nella Liguria di Levante e che vanno dalle semplici passeggiate a escursioni più impegnative, per tutte le stagioni. Molti sono percorsi conosciuti e famosi ma sempre belli da scoprire: Golfo Paradiso, Portofino, Antola, Val d'Aveto, Baia delle Favole, Cinque Terre, Golfo dei Poeti etc. nomi evocativi che meritano di essere conosciuti ed esplorati ma senza fretta, tra il verde dei boschi e l'azzurro del mare e dei laghi e il libro conduce in un viaggio a passo d'uomo alla scoperta del territorio, della natura e del paesaggio. Altri possono essere una scoperta come la cava della Valle Lagorara o l'intero complesso delle fortificazioni di Genova o l'itinerario particolare nel Cimitero Monumentale di Staglieno. Il libro, corredato da molte fotografie, cartine, note tecniche, è pensato per chi vuole andare alla scoperta di un paesaggio di particolare bellezza tra mare e monti, itinerari tra rinomate spiagge o su promontori che offrono squarci su scogliere o che si inoltrano nell'entroterra in zone rurali e montane attraversate da vie del sale e antiche mulattiere. Box di approfondimento si soffermano su aspetti storici, naturalistici e artistici senza dimenticare il folklore e le tradizioni gastronomiche. - 45 itineraries (with 283 photos and 47 maps) among the many I have done in Eastern Liguria which varies from easily walking paths to more demanding hiking and trekkings. The book is fully illustrated with photos and enriched with reference maps and it is thought either for the tourist and the excursion traveller and trekker who wants to discover a landscape of beauty. The book accompanies the reader/walker not only to renowed beaches landscapes like 5 Terre but also to inland mount paths like in Antola, Aveto, Trebbia valleys, etc. or particular sites like Jasper Lagorara Valley, the Genoa ancient fortresses or the Staglieno Monumental Cemetery. Detailed boxes illus

http://www.enricopelos.it

http://www.passeggiatealevante.it

https://www.facebook.com/passeggiatealevante

#fortidigenova #passeggiatealevante #enricopelos #luoghiabbandonati

GENOVA (Italia) GALWAY (Irlanda) CRISTOFORO COLOMBO…

IRELAND - IRLANDA http://www.enricopelos.it © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto
IRELAND – IRLANDA

Correva l’anno 1477 e un giovane navigatore, esperto ma non ancora famoso, risaliva le coste atlantiche dell’Irlanda alla ricerca di riscontri che supportassero alcune sue teorie. Si chiamava Cristoforo Colombo, proveniva da Genova e a Galway fece una tappa trovando alcuni riscontri importanti.
Genova regalò nel 1992, in occasione del cinquecencentenario colombiano, un’opera artistica con scritta in inglese, in Gaelico e in Italiano la cui traduzione così recita: “Su queste coste intorno all’anno 1477 il marinaio genovese Cristoforo Colombo ha trovato segni sicuri dell’esistenza di terre al di là dell’Atlantico” e “La città di Genova alla città di Galway, 29 VI 1992”

It was the year 1477 and a young sailor, experienced but not famous yet, was sailing along the Atlantic coast of Ireland in search of evidence supporting some of his theories. His name was Christopher Columbus, he was from Genoa and in Galway he found some proof for what he was looking for.
On the occasion of the Columbian Quincentennial, Genoa donated in 1992 an artistic work with writings in English, in Gaelic and in Italian as follows: “On these shores around 1477 the Genoise sailor Cristoforo Colombo found sure signs of land beyond the Atlantic” and “La città di Genova alla città di Galway, 29 VI 1992”

http://www.enricopelos.it

#Genova #Genoa #Galway #Irlanda #Ireland #Genova #Liguria  #CristoforoColombo #ChristopherColumbus #EnricoPelos #Photography #nikonitalia #nikonireland

@Ph.EnricoPelos
all rights reserved-tutti i diritti riservati

Luoghi Abbandonati ACQUEDOTTO STORICO DI GENOVA

L’antica strada dell’acqua provvedeva, sin dai tempi della dominazione dell’impero romano, al fabbisogno idrico della citta’ di Genova e del suo porto. Era un lungo canale dove l’acqua scorreva a pelo libero percorrendo tutta la valle del Bisagno.
L’Acquedotto è stato in gran parte recuperato grazie agli intervendi delle istituzioni, e di molte associazioni di volontariato e volontari. Ci sono ancora delle criticità relative ad alcuni luoghi abbandonati lungo il percorso che potrebbero essere restaurati in futuro rendendo tutto l’itinerario una bella passeggiata nel verde, a due passi dal centro di Genova.

LUOGHI ABBANDONATI - ABANDONED PLACES dell'ACQUEDOTTO STORICO DI GENOVA http://www.enricopelos.it http://www.luoghiabbandonati.it https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto

 

LUOGHI ABBANDONATI - ABANDONED PLACES dell'ACQUEDOTTO STORICO DI GENOVA http://www.enricopelos.it http://www.luoghiabbandonati.it https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto

LUOGHI ABBANDONATI - ABANDONED PLACES dell'ACQUEDOTTO STORICO DI GENOVA http://www.enricopelos.it http://www.luoghiabbandonati.it https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto

LUOGHI ABBANDONATI - ABANDONED PLACES dell'ACQUEDOTTO STORICO DI GENOVA http://www.enricopelos.it http://www.luoghiabbandonati.it https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto

LUOGHI ABBANDONATI - ABANDONED PLACES dell'ACQUEDOTTO STORICO DI GENOVA http://www.enricopelos.it http://www.luoghiabbandonati.it https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto

 

The old water way dates back to the domination of the Roman Empire, to satisfy the water needs of the city of Genoa and its port. It was a long channel where the water flowed along the entire Bisagno valley.
The aqueduct was largely restored thanks to institutional works , and thanks to many voluntary organizations and volunteers. There are still some critical issues relating some abandoned places along the way that may be restored in the future and making a nice walk in a green area not far from the center of Genoa.

http://www.enricopelos.it
http://www.luoghiabbandonati.it

@Ph.EnricoPelos
all rights reserved-tutti i diritti riservati

#luoghiabbandonati #abandonedplaces #passeggiatealevante #acquedotto #acquedottostoricodigenova #acquedottostorico #enricopelos #genova #liguria #decay #derelict #luoghidismessi #riprendiamocigenova #abbandonologo #abbandonologia #abandonology

Passeggiate a Levante LAGO DI VAL NOCI Panoramica

Una scelta di 45 itinerari, (corredati di 283 Fotografie e 45 Cartine) tra i molti che ho percorso nella Liguria di Levante e che vanno dalle semplici passeggiate a escursioni più impegnative, per tutte le stagioni. Molti sono percorsi conosciuti e famosi ma sempre belli da scoprire: Golfo Paradiso, Portofino, Antola, Val d'Aveto, Baia delle Favole, Cinque Terre, Golfo dei Poeti etc. nomi evocativi che meritano di essere conosciuti ed esplorati ma senza fretta, tra il verde dei boschi e l'azzurro del mare e dei laghi e il libro conduce in un viaggio a passo d'uomo alla scoperta del territorio, della natura e del paesaggio. Altri possono essere una scoperta come la cava della Valle Lagorara o l'intero complesso delle fortificazioni di Genova o l'itinerario particolare nel Cimitero Monumentale di Staglieno. Il libro, corredato da molte fotografie, cartine, note tecniche, è pensato per chi vuole andare alla scoperta di un paesaggio di particolare bellezza tra mare e monti, itinerari tra rinomate spiagge o su promontori che offrono squarci su scogliere o che si inoltrano nell'entroterra in zone rurali e montane attraversate da vie del sale e antiche mulattiere. Box di approfondimento si soffermano su aspetti storici, naturalistici e artistici senza dimenticare il folklore e le tradizioni gastronomiche. - 45 itineraries (with 283 photos and 47 maps) among the many I have done in Eastern Liguria which varies from easily walking paths to more demanding hiking and trekkings. The book is fully illustrated with photos and enriched with reference maps and it is thought either for the tourist and the excursion traveller and trekker who wants to discover a landscape of beauty. The book accompanies the reader/walker not only to renowed beaches landscapes like 5 Terre but also to inland mount paths like in Antola, Aveto, Trebbia valleys, etc. or particular sites like Jasper Lagorara Valley, the Genoa ancient fortresses or the Staglieno Monumental Cemetery. Detailed boxes illus

#passeggiatealevante #liguria #passeggiate #enricopelos #iloveliguria #escursioni #trekkinginliguria #liguriadimareedimonti #art #photography #travel #tourism

http://www.passeggiatealevante.it
http://www.enricopelos.it

@Ph.EnricoPelos
all rights reserved-tutti i diritti riservati

Passeggiate a Levante FIORITURE DEI NARCISI AL PIAN DELLA CAVALLA 2015 nel Parco dell’Antola in Val Trebbia… con modella…

Quest’anno una modella è venuta con me per le fotografie della fioritura dei narcisi al parco dell’Antola… è maltese… si chiama Lilly…
La fioritura dei narcisi (fiore simbolo del parco) è conosciuta particolarmente per i suoi effetti naturalistici. Essa dura solo poco tempo, in genere 10/15 giorni…  siamo ai prati del Pian della Cavalla, una delle pendici del monte Cavalla…
La passeggiata è descritta con dettagli, foto e cartina a PAG. 71 di “PASSEGGIATE A LEVANTE” http://goo.gl/Vtj7vO

Una scelta di 45 itinerari, (corredati di 283 Fotografie e 45 Cartine) tra i molti che ho percorso nella Liguria di Levante e che vanno dalle semplici passeggiate a escursioni più impegnative, per tutte le stagioni. Molti sono percorsi conosciuti e famosi ma sempre belli da scoprire: Golfo Paradiso, Portofino, Antola, Val d'Aveto, Baia delle Favole, Cinque Terre, Golfo dei Poeti etc. nomi evocativi che meritano di essere conosciuti ed esplorati ma senza fretta, tra il verde dei boschi e l'azzurro del mare e dei laghi e il libro conduce in un viaggio a passo d'uomo alla scoperta del territorio, della natura e del paesaggio. Altri possono essere una scoperta come la cava della Valle Lagorara o l'intero complesso delle fortificazioni di Genova o l'itinerario particolare nel Cimitero Monumentale di Staglieno. Il libro, corredato da molte fotografie, cartine, note tecniche, è pensato per chi vuole andare alla scoperta di un paesaggio di particolare bellezza tra mare e monti, itinerari tra rinomate spiagge o su promontori che offrono squarci su scogliere o che si inoltrano nell'entroterra in zone rurali e montane attraversate da vie del sale e antiche mulattiere. Box di approfondimento si soffermano su aspetti storici, naturalistici e artistici senza dimenticare il folklore e le tradizioni gastronomiche. - 45 itineraries (with 283 photos and 47 maps) among the many I have done in Eastern Liguria which varies from easily walking paths to more demanding hiking and trekkings. The book is fully illustrated with photos and enriched with reference maps and it is thought either for the tourist and the excursion traveller and trekker who wants to discover a landscape of beauty. The book accompanies the reader/walker not only to renowed beaches landscapes like 5 Terre but also to inland mount paths like in Antola, Aveto, Trebbia valleys, etc. or particular sites like Jasper Lagorara Valley, the Genoa ancient fortresses or the Staglieno Monumental Cemetery. Detailed boxes illus

Una scelta di 45 itinerari, (corredati di 283 Fotografie e 45 Cartine) tra i molti che ho percorso nella Liguria di Levante e che vanno dalle semplici passeggiate a escursioni più impegnative, per tutte le stagioni. Molti sono percorsi conosciuti e famosi ma sempre belli da scoprire: Golfo Paradiso, Portofino, Antola, Val d'Aveto, Baia delle Favole, Cinque Terre, Golfo dei Poeti etc. nomi evocativi che meritano di essere conosciuti ed esplorati ma senza fretta, tra il verde dei boschi e l'azzurro del mare e dei laghi e il libro conduce in un viaggio a passo d'uomo alla scoperta del territorio, della natura e del paesaggio. Altri possono essere una scoperta come la cava della Valle Lagorara o l'intero complesso delle fortificazioni di Genova o l'itinerario particolare nel Cimitero Monumentale di Staglieno. Il libro, corredato da molte fotografie, cartine, note tecniche, è pensato per chi vuole andare alla scoperta di un paesaggio di particolare bellezza tra mare e monti, itinerari tra rinomate spiagge o su promontori che offrono squarci su scogliere o che si inoltrano nell'entroterra in zone rurali e montane attraversate da vie del sale e antiche mulattiere. Box di approfondimento si soffermano su aspetti storici, naturalistici e artistici senza dimenticare il folklore e le tradizioni gastronomiche. - 45 itineraries (with 283 photos and 47 maps) among the many I have done in Eastern Liguria which varies from easily walking paths to more demanding hiking and trekkings. The book is fully illustrated with photos and enriched with reference maps and it is thought either for the tourist and the excursion traveller and trekker who wants to discover a landscape of beauty. The book accompanies the reader/walker not only to renowed beaches landscapes like 5 Terre but also to inland mount paths like in Antola, Aveto, Trebbia valleys, etc. or particular sites like Jasper Lagorara Valley, the Genoa ancient fortresses or the Staglieno Monumental Cemetery. Detailed boxes illus

Una scelta di 45 itinerari, (corredati di 283 Fotografie e 45 Cartine) tra i molti che ho percorso nella Liguria di Levante e che vanno dalle semplici passeggiate a escursioni più impegnative, per tutte le stagioni. Molti sono percorsi conosciuti e famosi ma sempre belli da scoprire: Golfo Paradiso, Portofino, Antola, Val d'Aveto, Baia delle Favole, Cinque Terre, Golfo dei Poeti etc. nomi evocativi che meritano di essere conosciuti ed esplorati ma senza fretta, tra il verde dei boschi e l'azzurro del mare e dei laghi e il libro conduce in un viaggio a passo d'uomo alla scoperta del territorio, della natura e del paesaggio. Altri possono essere una scoperta come la cava della Valle Lagorara o l'intero complesso delle fortificazioni di Genova o l'itinerario particolare nel Cimitero Monumentale di Staglieno. Il libro, corredato da molte fotografie, cartine, note tecniche, è pensato per chi vuole andare alla scoperta di un paesaggio di particolare bellezza tra mare e monti, itinerari tra rinomate spiagge o su promontori che offrono squarci su scogliere o che si inoltrano nell'entroterra in zone rurali e montane attraversate da vie del sale e antiche mulattiere. Box di approfondimento si soffermano su aspetti storici, naturalistici e artistici senza dimenticare il folklore e le tradizioni gastronomiche. - 45 itineraries (with 283 photos and 47 maps) among the many I have done in Eastern Liguria which varies from easily walking paths to more demanding hiking and trekkings. The book is fully illustrated with photos and enriched with reference maps and it is thought either for the tourist and the excursion traveller and trekker who wants to discover a landscape of beauty. The book accompanies the reader/walker not only to renowed beaches landscapes like 5 Terre but also to inland mount paths like in Antola, Aveto, Trebbia valleys, etc. or particular sites like Jasper Lagorara Valley, the Genoa ancient fortresses or the Staglieno Monumental Cemetery. Detailed boxes illus

Una scelta di 45 itinerari, (corredati di 283 Fotografie e 45 Cartine) tra i molti che ho percorso nella Liguria di Levante e che vanno dalle semplici passeggiate a escursioni più impegnative, per tutte le stagioni. Molti sono percorsi conosciuti e famosi ma sempre belli da scoprire: Golfo Paradiso, Portofino, Antola, Val d'Aveto, Baia delle Favole, Cinque Terre, Golfo dei Poeti etc. nomi evocativi che meritano di essere conosciuti ed esplorati ma senza fretta, tra il verde dei boschi e l'azzurro del mare e dei laghi e il libro conduce in un viaggio a passo d'uomo alla scoperta del territorio, della natura e del paesaggio. Altri possono essere una scoperta come la cava della Valle Lagorara o l'intero complesso delle fortificazioni di Genova o l'itinerario particolare nel Cimitero Monumentale di Staglieno. Il libro, corredato da molte fotografie, cartine, note tecniche, è pensato per chi vuole andare alla scoperta di un paesaggio di particolare bellezza tra mare e monti, itinerari tra rinomate spiagge o su promontori che offrono squarci su scogliere o che si inoltrano nell'entroterra in zone rurali e montane attraversate da vie del sale e antiche mulattiere. Box di approfondimento si soffermano su aspetti storici, naturalistici e artistici senza dimenticare il folklore e le tradizioni gastronomiche. - 45 itineraries (with 283 photos and 47 maps) among the many I have done in Eastern Liguria which varies from easily walking paths to more demanding hiking and trekkings. The book is fully illustrated with photos and enriched with reference maps and it is thought either for the tourist and the excursion traveller and trekker who wants to discover a landscape of beauty. The book accompanies the reader/walker not only to renowed beaches landscapes like 5 Terre but also to inland mount paths like in Antola, Aveto, Trebbia valleys, etc. or particular sites like Jasper Lagorara Valley, the Genoa ancient fortresses or the Staglieno Monumental Cemetery. Detailed boxes illus

 

DAFFODILS BLOSSOMS AT PIAN DELLA CAVALLA 2015 in the Antola Park in Trebbia Valley
This year, a model came with me for the shooting of the flowering of the daffodils in the Antola Park … she is Maltese… her name is Lilly …
Especially known for its naturalistic effects, the blooming of daffodils (the flower is the symbol of the park), lasts only a few days, usually about ten/fifteen … we are the meadows of Pian della Cavalla…
The walk is described with details, photos and map at PAG. 71 of the book “PASSEGGIATE A LEVANTE” (Eastern Liguria hikes http://goo.gl/Vtj7vO ) …

http://www.passeggiatealevante.it
http://www.enricopelos.it

@Ph.EnricoPelos
all rights reserved-tutti i diritti riservati

#narcisi #passeggiatealevante #liguria #piandellacavalla #antola #passeggiate #enricopelos #iloveliguria #parcodellantola #parcoantola #narcisi #escursioni #trekkinginliguria #liguriadimareedimonti  #valtrebbia #maltese #daffodil #trebbiavalley

Una scelta di 45 itinerari, (corredati di 283 Fotografie e 45 Cartine) tra i molti che ho percorso nella Liguria di Levante e che vanno dalle semplici passeggiate a escursioni più impegnative, per tutte le stagioni. Molti sono percorsi conosciuti e famosi ma sempre belli da scoprire: Golfo Paradiso, Portofino, Antola, Val d'Aveto, Baia delle Favole, Cinque Terre, Golfo dei Poeti etc. nomi evocativi che meritano di essere conosciuti ed esplorati ma senza fretta, tra il verde dei boschi e l'azzurro del mare e dei laghi e il libro conduce in un viaggio a passo d'uomo alla scoperta del territorio, della natura e del paesaggio. Altri possono essere una scoperta come la cava della Valle Lagorara o l'intero complesso delle fortificazioni di Genova o l'itinerario particolare nel Cimitero Monumentale di Staglieno. Il libro, corredato da molte fotografie, cartine, note tecniche, è pensato per chi vuole andare alla scoperta di un paesaggio di particolare bellezza tra mare e monti, itinerari tra rinomate spiagge o su promontori che offrono squarci su scogliere o che si inoltrano nell'entroterra in zone rurali e montane attraversate da vie del sale e antiche mulattiere. Box di approfondimento si soffermano su aspetti storici, naturalistici e artistici senza dimenticare il folklore e le tradizioni gastronomiche. - 45 itineraries (with 283 photos and 47 maps) among the many I have done in Eastern Liguria which varies from easily walking paths to more demanding hiking and trekkings. The book is fully illustrated with photos and enriched with reference maps and it is thought either for the tourist and the excursion traveller and trekker who wants to discover a landscape of beauty. The book accompanies the reader/walker not only to renowed beaches landscapes like 5 Terre but also to inland mount paths like in Antola, Aveto, Trebbia valleys, etc. or particular sites like Jasper Lagorara Valley, the Genoa ancient fortresses or the Staglieno Monumental Cemetery. Detailed boxes illus
Lilly la cagnolina che sussurra ai narcisi  – Lilly the dog who whispers to daffodils

GIRO d’ITALIA 2015 a GENOVA

Il Giro d’Italia 2015 a Genova

GIRO D'ITALIA 2015 A GENOVA http://www.enricopelos.it https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903 © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto
GIRO D’ITALIA 2015 A GENOVA

GIRO D'ITALIA 2015 A GENOVA http://www.enricopelos.it https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903 © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto
GIRO D’ITALIA 2015 A GENOVA

GIRO D'ITALIA 2015 A GENOVA http://www.enricopelos.it https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903 © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto
GIRO D’ITALIA 2015 A GENOVA

GIRO D'ITALIA 2015 A GENOVA http://www.enricopelos.it https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903 © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto
GIRO D’ITALIA 2015 A GENOVA

 

@Ph.EnricoPelos
all rights reserved-tutti i diritti riservati

http://www.enricopelos.it
https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903

#giroditalia #genova #genoa #ciclismo #enricopelos #liguria

BEPPE GAMBETTA GENOVA ACOUSTIC NIGHT 2015 con Beppe Gambetta, Kathy Mattea, Frank Vignola, Vinny Raiolo e Jon Vezner

Beppe Gambetta (chitarrista genovese a livello internazionale), ha intitolato questa Acoustic Night, iniziata ieri sera 6/5/2015 al Teatro Stabile di Genova,  “Italians Americans” (un’idea di sua moglie Federica Calvino Prina). Ospiti musicisti di grande talento: Kathy Mattea, Frank Vignola e Vinny Raiolo discendenti degli italiani emigrati in America con la loro musica le storie delle fatiche dei loro avi. Uno spettacolo vederli suonare insieme. Il quadro di scena di quest’anno di Sergio Bianco rapresenta un soffione, il fiore che con un soffio si sparge nell’aria a simboleggiare i musicisti che con la loro musica diffondono, tra le molte altre cose, cultura e storia nel mondo.

KATHY MATTEA

BEPPE GAMBETTA GENOVA ACOUSTIC NIGHT 2015 https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903 http://www.enricopelos.it http://www.enricopelos.it © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto
BEPPE GAMBETTA GENOVA ACOUSTIC NIGHT 2015
https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903
http://www.enricopelos.it
http://www.enricopelos.it
© Enrico Pelos | enricopelos.it
write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos
scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l’uso di queste foto

 

BEPPE GAMBETTA E JON VEZNER

BEPPE GAMBETTA GENOVA ACOUSTIC NIGHT 2015 https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903 http://www.enricopelos.it http://www.enricopelos.it © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto
BEPPE GAMBETTA GENOVA ACOUSTIC NIGHT 2015
https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903
http://www.enricopelos.it
http://www.enricopelos.it
© Enrico Pelos | enricopelos.it
write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos
scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l’uso di queste foto

 

VINNY RAIOLO, FRANK VIGNOLA,  BEPPE GAMBETTA,  JON VEZNER

BEPPE GAMBETTA GENOVA ACOUSTIC NIGHT 2015 https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903 http://www.enricopelos.it http://www.enricopelos.it © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto
BEPPE GAMBETTA GENOVA ACOUSTIC NIGHT 2015
https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903
http://www.enricopelos.it
http://www.enricopelos.it
© Enrico Pelos | enricopelos.it
write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos
scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l’uso di queste foto

 

VINNY RAIOLO e FRANK VIGNOLA

BEPPE GAMBETTA GENOVA ACOUSTIC NIGHT 2015 https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903 http://www.enricopelos.it http://www.enricopelos.it © Enrico Pelos | enricopelos.it write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l'uso di queste foto
BEPPE GAMBETTA GENOVA ACOUSTIC NIGHT 2015
https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903
http://www.enricopelos.it
http://www.enricopelos.it
© Enrico Pelos | enricopelos.it
write to the Enrico Pelos enricopelos@alice.it for the use of these photos
scrivere a Enrico Pelos enricopelos@alice.it per l’uso di queste foto

Beppe Gambetta (guitarist Genoese internationally known), he has called this Acoustic Night, which started last night 05/06/2015 at Teatro Stabile di Genova, “Italians Americans” (an idea of his wife Federica Calvino Prina). Guests musicians are very talented descendants of Italian emigrants to America with their music stories of the hard life and work of their ancestors. A very fascinating show to see them play together. The background artwork of this year is by Sergio Bianco is representing the flower that a breath scatters in the air to symbolize the musicians which with their music spread, among many other things, culture and history around the world.

#beppegambetta #genova #genoa #acousticnight #musica #music #chitarra #guitar #kathymattea #frankvignola #vinnyraiolo j#onvezner #teatrodellacorte #EnricoPelos #Liguria #teatrostabiledigenova

http://www.beppegambetta.com
http://www.enricopelos.it
https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Photography-Writing/129437087136903

LUOGHI ABBANDONATI e SPOPOLAMENTO sul SECOLO XIX Articoli del giornalista Lorenzo Cresci con foto intervista grafico informazioni…

Due pagine molto interessanti sullo “Spopolamento delle valli” ed il relativo abbandono, a firma del giornalista Lorenzo Cresci del Secolo XIX, che ringrazio, con intervista, fotografie, informazioni, aspetti storici, sociali, culturali, analisi ed elaborazioni statistiche di Francesco Gastaldi. Con qualche segno indicatore di recupero…

articolo secolo lorenzo cresci intervista e foto enrico pelos

http://www.ilsecoloxix.it/
http://www.enricopelos.it
http://www.luoghiabbandonati.it
http://www.passeggiatealevante.it

 

#luoghiabbandonati #abandonedplaces #passeggiatealevante #spopolamento #lorenzocresci #enricopelos #paesiabbandonati #abandonedvillages #borghiabbandonati #frazioniabbandonate #ghosttowns #francescogastaldi #liguria #genova

STAGLIENO … but not only… CIMITERO CEREGHINO VALDESE Favale di Malvaro in Fontanabuona

A volte, percorrendo il Levante della Liguria (e in alcune foto, sullo sfondo, passa l’Alta Via dei Monti Liguri),, si arriva in posti particolari come un piccolissimo e semplice cimitero abbandonato, con una storia molto interessante. Siamo nei pressi di Favale di Malvaro e qui potete conoscere la storia travagliata della famiglia dei Cereghino, contadini e cantastorie della seconda metà del 1800 e dei problemi che ebbero con la comunità cattolica di Favale di Malvaro.

LIGURIA CEMETERIES ... but not only...

LIGURIA CEMETERIES ... but not only...

Il luogo ha consegnato questa famiglia alla storia anche perchè narra dell’amore tra Giuseppe Cereghino e Caterina Costa. Siccome non volevano seguire la fede cattolica il parroco di allora Don Cristoforo Repetti non volle sposarli ed essendo andati a vivere insieme agì in modo da farli imprigionare a Chiavari per condotta immorale e cospirazione religiosa. Oggi sembra paradossale ma i tempi erano quelli. Furono però liberati poco dopo ma questo fatto fu però fatale a Giuseppe che mori dopo pochi mesi. Conosciuti con il soprannome di “Scialìn” i Cereghino in inverno emigravano verso il Piemonte e la Lombardia. In uno dei loro viaggi arrivarono a Torre Pellice dove iniziarono ad appassionarsi a quello che predicava la comunità Valdese. Tornati a Favale costruirono così una chiesa (oggiproprietà privata) dove Stefano Cereghino venne nominato pastore e arrivando ad avere fino a oltre 110 fedeli. Le loro canzoni furono soperte dai musicisti de “Il Gruppo” e suonate anche da “La Rionda” con Max Manfredi. Il posto merita la visita anche perchè la località è nella bella valle di Malvaro in Fontanabuona con il monte Pagliaro, i torrenti Arena e Castello, e il monte Ramaceto sull’Alta Via dei Monti Liguri. Se ci andate fatelo con il dovuto rispetto dovuto a questi luoghi. A Favale è stata posata, nel gennaio del 2014, una targa ricordo come simbolo di “riappacificazione”. Notizie storiche da un mio articolo, del luglio-dicembre del 2004, pubblicato sulla rivista R Ni d’Aigura (Il Nido d’Aquila) e per chi fosse interessato a saperne di più può andare al link http://www.enricopelos.it/articles/i%20cereghino%20e%20le%20loro%20canzoni%20itineranti%20di%20enrico%20pelos.pdf Altre foto su http://www.enricopelos.it/

LIGURIA CEMETERIES ... but not only...

LIGURIA CEMETERIES ... but not only...

WALDENSIANS CEMETERY of CEREGHINO Family
Sometimes, along the Eastern Liguria, we arrive at a particular location such as a very small and simple abandoned cemetery, with a very interesting history. We are near Favale di Malvaro and you can now know the troubled history of the family of Cereghino, peasants but also and storytellers of the second half of 1800 and the problems they had with the Catholic community of Favale di Malvaro. The place has handed down in history because tells of the love between Joseph Cereghino and Catherine Costa. Since they do not want to follow the Catholic faith, then the parish priest Don Christopher Repetti, did not marry them and, as they start to live together, he act to have them in prison in Chiavari for immoral conduct and religious conspiracy. Today it seems paradoxical, but the times were those. But they were released shortly after but this fact, however, was fatal to Joseph, who died a few months later. Known by the nickname od “Scialìn” the Cereghinos in winter emigrated to Piedmont and Lombardy. In one of their travels arrived in Torre Pellice where they began to have a passion for what was preached by the Waldesian community. Back in Favale they built a church (today private property) where Cereghino Stefano was appointed pastor and they had more than 110 faithful. Their songs are played by the musicians of “The Group” and also by the group “La Rionda” with Max Manfredi. The place is worth a visit because it is in the beautiful valley of Malvaro in Fontanabuona with mount Pagliaro, between the rivers Arena and Castle, and near mount Ramaceto along the Ligurian Mountains High Way trek. If you go there, do it with the due respect. In January of year 2014 Favale saw the laying of a plaque as a symbol of “reconciliation”. Historical information from an article published, of July-December 2004 in the magazine R Ni of Aigura (The Eagle’s Nest) and for those interested to know more can go to the link http://www.enricopelos.it/articles/i%20cereghino%20e%20le%20loro%20canzoni%20itineranti%20di%20enrico%20pelos.pdf which is in Italian but with a comprehensive resumé in the English language. More photos at http://www.enricopelos.it/

https://www.facebook.com/staglienobyenricopelos
http://www.staglieno.it

#StaglienoButNotOnly #ItalianCemeteries  #EnricoPelos  #Liguria #LigurianCemeteries #Genova

Passeggiate a Levante – ANELLO DI TRASO in Val Bisagno (Genova)

Traso è un paesino della Val Bisagno nei pressi di Bargagli, lungo la strada che da Genova porta a Torriglia.  Qui si trova un bel percorso ad anello che, partendo dalla chiesa di S. Ambrogio, raggiunge il paese abbandonato di Barego, porta su una bella sommità panoramica nei pressi del monte Costa Lione, costeggia un centro di controllo del volo, attraversa la frazione abbandonata di Trapena Alta per poi ritornare alla chiesa. Il percorso è stato per molto tempo quasi completamente abbandonato e sarebbe stato presto nascosto tra i rovi senza l’intervento di un gruppo di volontari di Traso che con un grande lavoro di decespugliamento e pulizia lo ha reso fruibile a tutti.

Passeggiate a LevanteBAREGO, paese abbandonato lungo l’itinerario.

Passeggiate a LevanteLA CHIESA DI SANT’AMBROGIO partenza del percorso ad anello.

Passeggiate a Levante Il tratto su asfalto nei pressi del MONTE COSTA LIONE

Passeggiate a LevanteNei pressi della frazione abbandonata di TRAPENA ALTA

Altre foto di Barego e Trapena Alta nella pagina dei Luoghi Abbandonati al link
https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos

http://www.passeggiatealevante.it
https://www.facebook.com/passeggiatealevante
http://www.enricopelos.it

#passeggiatealevante  #Traso #enricopelos #Tigullio #luoghiabbandonati #abandonedplaces #paesiabbandonati #abandonedvillages

GENOVA – Alba, il sole sorge su Genova, Boccadasse, Vernazzola, Corso Italia…

GENOVA – Alba, il sole sorge su Genova, Boccadasse, Vernazzola, Corso Italia…

Passeggiate a Levante

 

GENOA – Dawn, the sun rises on Genoa, Boccadasse Vernazzola, Corso Italia…

http://www.enricopelos.it

Passeggiate a Levante – PASSEGGIATA ANITA GARIBALDI di GENOVA-NERVI (Ita/Eng)

La passeggiata, dedicata ad Anita Garibaldi, è nota con il nome di “Passeggiata di Nervi”. Essa è un importante luogo turistico di Genova che vanta, anche in inverno, un clima quasi sempre mite. Si svolge lungo un percorso particolare e unico, costruito in gran parte sulle rocce della scogliera a picco sul mare, e permette un rilassante e facile itinerario immersi nella natura, nel paesaggio. Si arrivare anche in treno e si cammina fino alla stazione di Sant’Ilario, resa celebre da una famosa canzone del grande cantautore genovese Fabrizio de André.

Passeggiate a Levante

 

The walk is dedicated to Anita Garibaldi but is commonly known as the “Nervi walk”. It is an important tourist spot of Genoa where even in winter time the climate is almost always quite mild. It is built along a particular and unique rocks cliff formation and it allows a relaxing and easy route immersed in the nature and in the landscape. You can arrive there also by train and to walk to the station of Sant’Ilario, which was made famous by a song by Fabrizio de André the great Genoese singer-songwriter.

http://www.enricopelos.it
http://www.passeggiatealevante.it
https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Passeggiate-A-Levante/353283381370877

#nervi #passeggiatadinervi #passeggiataanitagaribaldi #FabriziodeAndre. #genova #enricopelos #passeggiatealevante #liguria #camminare #genoa

Luoghi Abbandonati – MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA (VIII)

LUOGHI ABBANDONATI Luoghi della Memoria COMPLESSO BUNKERS M MORO

MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA

Mute presenze sparse per la Liguria rimangono ancora oggi a testimonianza della Seconda Guerra Mondiale: bunkers, casematte, casermette etc…
Oggi, giorno della memoria nel 70esimo anno, sono fortunatamente solo meta di passeggiate, escursioni, ed espressione artistica di writers e amanti dei graffiti… ma rimangono … silenziosi… luoghi abbandonati… a farci pensare… a farci ricordare…

#luoghiabbandonati #abandonedplaces #giornodellamemoria #genova, #secondaguerramondiale #worldwartwo, #WWII, #liguria, #enricopelos

http://enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/
http://luoghiabbandonati.blogspot.it/
http://luoghiabbandonati.enricopelos.it
https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos

Mute presences still remain all around Liguria to witness WWII bunkers, pillboxes, barracks etc …
Today, Memorial Day in the 70th year, these places are fortunately only a destination for walking, hiking, and artistic expression of writers and lovers of graffiti … but they remain silent… abandoned paces… to make us think … to remind us of the past…

 

https://www.scribd.com/doc/254706442/Luoghi-Abbandonati-Luoghi-Della-Memoria-Complesso-Dei-Bunkers-Di-Monte-Moro-by-Enrico-Pelos

 

Luoghi Abbandonati – MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA (VII)

LUOGHI ABBANDONATI Luoghi della Memoria COMPLESSO BUNKERS M MORO

MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA

Mute presenze sparse per la Liguria rimangono ancora oggi a testimonianza della Seconda Guerra Mondiale: bunkers, casematte, casermette etc…
Oggi, giorno della memoria nel 70esimo anno, sono fortunatamente solo meta di passeggiate, escursioni, ed espressione artistica di writers e amanti dei graffiti… ma rimangono … silenziosi… luoghi abbandonati… a farci pensare… a farci ricordare…

#luoghiabbandonati #abandonedplaces #giornodellamemoria #genova, #secondaguerramondiale #worldwartwo, #WWII, #liguria, #enricopelos

http://enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/
http://luoghiabbandonati.blogspot.it/
http://luoghiabbandonati.enricopelos.it
https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos

Mute presences still remain all around Liguria to witness WWII bunkers, pillboxes, barracks etc …
Today, Memorial Day in the 70th year, these places are fortunately only a destination for walking, hiking, and artistic expression of writers and lovers of graffiti … but they remain silent… abandoned paces… to make us think … to remind us of the past…

Luoghi Abbandonati – MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA (VI)

LUOGHI ABBANDONATI Luoghi della Memoria COMPLESSO BUNKERS M MORO

MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA

Mute presenze sparse per la Liguria rimangono ancora oggi a testimonianza della Seconda Guerra Mondiale: bunkers, casematte, casermette etc…
Oggi, giorno della memoria nel 70esimo anno, sono fortunatamente solo meta di passeggiate, escursioni, ed espressione artistica di writers e amanti dei graffiti… ma rimangono … silenziosi… luoghi abbandonati… a farci pensare… a farci ricordare…

#luoghiabbandonati #abandonedplaces #giornodellamemoria #genova, #secondaguerramondiale #worldwartwo, #WWII, #liguria, #enricopelos

http://enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/
http://luoghiabbandonati.blogspot.it/
http://luoghiabbandonati.enricopelos.it
https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos

Mute presences still remain all around Liguria to witness WWII bunkers, pillboxes, barracks etc …
Today, Memorial Day in the 70th year, these places are fortunately only a destination for walking, hiking, and artistic expression of writers and lovers of graffiti … but they remain silent… abandoned paces… to make us think … to remind us of the past…

Luoghi Abbandonati – MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA (V)

LUOGHI ABBANDONATI Luoghi della Memoria COMPLESSO BUNKERS M MORO

MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA

Mute presenze sparse per la Liguria rimangono ancora oggi a testimonianza della Seconda Guerra Mondiale: bunkers, casematte, casermette etc…
Oggi, giorno della memoria nel 70esimo anno, sono fortunatamente solo meta di passeggiate, escursioni, ed espressione artistica di writers e amanti dei graffiti… ma rimangono … silenziosi… luoghi abbandonati… a farci pensare… a farci ricordare…

#luoghiabbandonati #abandonedplaces #giornodellamemoria #genova, #secondaguerramondiale #worldwartwo, #WWII, #liguria, #enricopelos

http://enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/
http://luoghiabbandonati.blogspot.it/
http://luoghiabbandonati.enricopelos.it
https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos

Mute presences still remain all around Liguria to witness WWII bunkers, pillboxes, barracks etc …
Today, Memorial Day in the 70th year, these places are fortunately only a destination for walking, hiking, and artistic expression of writers and lovers of graffiti … but they remain silent… abandoned paces… to make us think … to remind us of the past…

Luoghi Abbandonati – MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA (IV)

LUOGHI ABBANDONATI Luoghi della Memoria COMPLESSO BUNKERS M MORO
MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA

Mute presenze sparse per la Liguria rimangono ancora oggi a testimonianza della Seconda Guerra Mondiale: bunkers, casematte, casermette etc…
Oggi, giorno della memoria nel 70esimo anno, sono fortunatamente solo meta di passeggiate, escursioni, ed espressione artistica di writers e amanti dei graffiti… ma rimangono … silenziosi… luoghi abbandonati… a farci pensare… a farci ricordare…

#luoghiabbandonati #abandonedplaces #giornodellamemoria #genova, #secondaguerramondiale #worldwartwo, #WWII, #liguria, #enricopelos

http://enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/
http://luoghiabbandonati.blogspot.it/
http://luoghiabbandonati.enricopelos.it
https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos

Mute presences still remain all around Liguria to witness WWII bunkers, pillboxes, barracks etc …
Today, Memorial Day in the 70th year, these places are fortunately only a destination for walking, hiking, and artistic expression of writers and lovers of graffiti … but they remain silent… abandoned paces… to make us think … to remind us of the past…

Luoghi Abbandonati – MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA (III)

LUOGHI ABBANDONATI Luoghi della Memoria COMPLESSO BUNKERS M MORO

 

MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA

Mute presenze sparse per la Liguria rimangono ancora oggi a testimonianza della Seconda Guerra Mondiale: bunkers, casematte, casermette etc…
Oggi, giorno della memoria nel 70esimo anno, sono fortunatamente solo meta di passeggiate, escursioni, ed espressione artistica di writers e amanti dei graffiti… ma rimangono … silenziosi… luoghi abbandonati… a farci pensare… a farci ricordare…

#luoghiabbandonati #abandonedplaces #giornodellamemoria #genova, #secondaguerramondiale #worldwartwo, #WWII, #liguria, #enricopelos

http://enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/
http://luoghiabbandonati.blogspot.it/
http://luoghiabbandonati.enricopelos.it
https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos

Mute presences still remain all around Liguria to witness WWII bunkers, pillboxes, barracks etc …
Today, Memorial Day in the 70th year, these places are fortunately only a destination for walking, hiking, and artistic expression of writers and lovers of graffiti … but they remain silent… abandoned paces… to make us think … to remind us of the past…

Luoghi Abbandonati – MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA (II)

LUOGHI ABBANDONATI Luoghi della Memoria COMPLESSO BUNKERS M MORO

Mute presenze sparse per la Liguria rimangono ancora oggi a testimonianza della Seconda Guerra Mondiale: bunkers, casematte, casermette etc…
Oggi, giorno della memoria nel 70esimo anno, sono fortunatamente solo meta di passeggiate, escursioni, ed espressione artistica di writers e amanti dei graffiti… ma rimangono … silenziosi… luoghi abbandonati… a farci pensare… a farci ricordare…

#luoghiabbandonati #abandonedplaces #giornodellamemoria #genova, #secondaguerramondiale #worldwartwo, #WWII, #liguria, #enricopelos

http://enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/
http://luoghiabbandonati.blogspot.it/
http://luoghiabbandonati.enricopelos.it
https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos

Mute presences still remain all around Liguria to witness WWII bunkers, pillboxes, barracks etc …
Today, Memorial Day in the 70th year, these places are fortunately only a destination for walking, hiking, and artistic expression of writers and lovers of graffiti … but they remain silent… abandoned paces… to make us think … to remind us of the past…

Luoghi Abbandonati – MUTE PRESENZE… A RICORDO… NEL GIORNO DELLA MEMORIA (I)

 

LUOGHI ABBANDONATI Luoghi della Memoria COMPLESSO BUNKERS M MORO

 

Mute presenze sparse per la Liguria rimangono ancora oggi a testimonianza della Seconda Guerra Mondiale: bunkers, casematte, casermette etc…
Oggi, giorno della memoria nel 70esimo anno, sono fortunatamente solo meta di passeggiate, escursioni, ed espressione artistica di writers e amanti dei graffiti… ma rimangono … silenziosi… luoghi abbandonati… a farci pensare… a farci ricordare…

#luoghiabbandonati #abandonedplaces #giornodellamemoria #genova, #secondaguerramondiale #worldwartwo, #WWII, #liguria, #enricopelos

http://enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/
http://luoghiabbandonati.blogspot.it/
http://luoghiabbandonati.enricopelos.it
https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos

Mute presences still remain all around Liguria to witness WWII bunkers, pillboxes, barracks etc …
Today, Memorial Day in the 70th year, these places are fortunately only a destination for walking, hiking, and artistic expression of writers and lovers of graffiti … but they remain silent… abandoned paces… to make us think … to remind us of the past…

 

http://issuu.com/enricopelos/docs/luoghi_abbandonati_luoghi_della_mem/0

Musica elettronica e Multimedialità con KHN’SHN Stefano Bertoli dei DUPLEX RIDE Villa Croce 10/1/2015

KHN'SHS Stefano Bertoli - DUPLEX RIDE - VILLA CROCE GENOVA 24 1 2015

 

Si definiscono “Avanguardia musicale e Visual Art” e loro sono alcuni dei componenti del Duplex Ride un’associazione cuturale di ricercatori in diversi campi musicali ed artistici.
Una pomeriggo interessante a Villa Croce (Genova), nell’ambito della rassegna “Modern Ride” curata da Marco Cacciamani.

https://duplexridegenova.wordpress.com/

http://enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/

#musicaelettronica #electronicmusic #visualart #armeniamusic #asperaproject #duplexride #stefanobertoli #marcocacciamani #enricopelos #musica #music #villacroce #genova

Musica elettronica e Multimedialità con ARMENIA Music e ASPERA Project dei DUPLEX RIDE 10/1/2015

Musica elettronica e Multimedialità con ARMENIA Music e ASPERA Project dei DUPLEX RIDE 10/1/2015
Si definiscono “Avanguardia musicale e Visual Art” e loro sono alcuni dei componenti del Duplex Ride un’associazione cuturale di ricercatori in diversi campi musicali ed artistici.

ARMENIA MUSIC - DUPLEX RIDE - CENTRO BURANELLO GENOVA 10 1 2015

Una serata coinvolgente ed interessante al @Centro Civico di Via Buranello (Genova), nell’ambito della rassegna “Reparto Ovest – Annunci di futuro in un passato di ferro” curata da @Marco Cacciamani con “ARMENIA Music live set” con Antonio Armenia e “ASPERA Project live set” con Stefano Roffo, Stefano Bertoli e Davide Bruzzi.
https://duplexridegenova.wordpress.com/

ASPERA PROJECT - DUPLEX RIDE - CENTRO BURANELLO GENOVA 10 1 2015

 

http://enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/

#musicaelettronica #electronicmusic #visualart #armeniamusic #asperaproject #duplexride #stefanoroffo #stefanobertoli #davidebruzzi #marcocacciamani #enricopelos #musica #music #centrocivicoburanello #genova

Luoghi Abbandonati – Questa del MARINELLA è la storia bella… (Ita/Eng)

Camminavo nei giorni scorsi lungo la bella passeggiata Anita Garibaldi di Nervi per qualche interessante inquadratura fotografica e sono arrivato qui davanti…

LUOGHI ABBANDONATI - ABANDONED PLACES

Era un po’ di tempo che non andavo a Nervi e mi è venuto in mente, parafrasando la famosa canzone del grande cantautore De André, che questa del famoso ristorante Marinella, era una storia bella…
Costruito agli inizi del ‘900 venne poi trasformato in edificio razionalista dall’architetto Nicoli di Milano nel 1934, che volle rappresentarlo come una nave sulla scogliera e per tanti anni è stata una bella meta per cittadini e turisti in uno dei posti più belli di Genova.
Non è più in funzione da anni ed è entrato ormai di diritto nella categoria dei Luoghi Abbandonati … l’augurio, per l’anno prossimo, è che non ci rimanga per molto…
(una curiosità: è a poche centinaia di metri di distanza dall’altrettanto famosa Stazione di S. Ilario della canzone “Bocca di Rosa” sempre di De André… https://enricopelos.wordpress.com/2013/08/06/la-stazione-di-santilario/ )

altre foto su
http://www.enricopelos.it
http://luoghiabbandonati.enricopelos.it
http://www.passeggiatealevante.it
https://enricopelos.wordpress.com/category/luoghi-abbandonati-abandoned-places/

#nervi #passeggiatadinervi #ristorantemarinella #marinella #luoghiabbandonati #abandonedplaces #urbex #fabriziodeandre #hiking #passeggiataanitagaribaldi #genova #enricopelos #passeggiatealevante #liguria #camminare #musica #architettura

I walked in recent days along the beautiful Anita Garibaldi promenade placed in Nervi (Genoa) to look for some interesting photos and I arrived here …
I hadn’t gone to Nervi for a quite while and it occurred to me, to paraphrase a famous song by the great Italian songwriter Fabrizio De André, of this story telling about the famous restaurant called Marinella, along the Anita Garibaldi walk in Nervi which was a beautiful story …
Built in the early ‘900 it was then transformed into a rationalist building by the architect Nicoli from Milan in 1934, who wanted to represent it as a ship on the reef …
It hasn’t worked for many months and it is now in the category of the Abandoned Places … the hope, for the next year, is that it will go out soon…
(a curiosity: the place is just a few hundred meters away from the famous railway Station of Sant’Ilario which is also mentioned in the famous Fabrizio De André song “Bocca di Rosa”… https://www.facebook.com/466043970185353/photos/a.466674136789003.1073741827.466043970185353/550667271723022/?type=1&theater )

other photos on
http://www.enricopelos.it
https://enricopelos.wordpress.com/category/luoghi-abbandonati-abandoned-places/

https://www.facebook.com/LuoghiAbbandonatiAbandonedPlacesByEnricoPelos
https://www.facebook.com/pages/Enrico-Pelos-Passeggiate-A-Levante/353283381370877

FUOCHI ARTIFICIALI a GENOVA NATALE 2014 – FIREWORKS in GENOA CHRISTMAS 2014

FIREWORKS GENOVA FUOCHI ARTIFICIALI a GENOVA NATALE 2014 - FIREWORKS GENOA CHRISTMAS 2014

 

 

FIREWORKS GENOVA FUOCHI ARTIFICIALI a GENOVA NATALE 2014 - FIREWORKS GENOA CHRISTMAS 2014

 

Genova 2014 Piazza della Vittoria (Fire, light and music sets by Setti Fireworks)

http://www.enricopelos.it

“MEMORIE BEATLESIANE e dintorni” in inglese (forse…)

Ciaoo a tutti! Stiamo pensando… ad una traduzione del nostro libro in inglese!

memorie beatlesiane e dintorni by rita tunes & enrico pelos 500x

http://enricopelos.it/memorie%20beatlesiane%20e%20dintorni/memorie%20beatlesiane%20e%20dintorni%20by%20rita%20tunes%20enrico%20pelos.htm

Infatti… recentemente siamo venuti in contatto con Beatlesfans americani, inglesi, e un po’ di tutto il mondo, veramente, e di tutte le età, che ascoltano, suonano, si divertono ancora con i nostri amati Fab4. I più anziani raccontano della pazzesca British Invasion che portò la Beatlesmania in U.S.A. nel 1964, descrivono i concerti, con la polizia che sorvegliava e le ambulanze che portavano via le ragazze svenute, alcune delle quali erano scappate di casa per assistere ai concerti, di quali davvero si udiva ben poco…ma si vedevano loro! Alcune venivano poi punite e rinchiuse in casa una settimana, ma ne valeva la pena!
I più giovani sono interessati a quell’epoca, ai costumi, alle mode, ai concerti ed anche curiosi di sapere cosa succedeva nelle altre nazioni, Italia compresa……….
Il 50enario negli Usa è già avvenuto, in Italia sarà quest’anno! Fine giugno…il lungo tour li portò a Milano, Genoa, Roma per poi proseguire in Francia, Spagna e , ad agosto, culminò nel mitico ed indimenticabile Shea Stadium Concert! (continua)…